Che cos’è la “Grande Bellezza”? La Grande Bellezza è Roma, le sue chiese, i suoi anfiteatri, le statue classiche, le bellezze artistiche e naturali che l’uomo moderno, distratto dal rumore delle feste insulse, dal chiacchiericcio e dal proprio egoismo, non riesce più a vedere. Il viaggio di Jep Gambardella, l’anziano viveur interpretato magistralmente da Toni Servillo, nella Roma meravigliosa e decadente dei tempi nostri si presenta prima di tutto come una lenta educazione allo sguardo. Il ritorno alle radici classiche e cristiane della nostra civiltà parte dalla riscoperta dei suoi tesori sepolti e dimenticati, visibili e invisibili, che risplendono alla luce dell’alba davanti agli occhi allucinati del protagonista.